Tre piani di esposizione.centro camerette centro cucine ....................
Camere
Soggiorni
Cucine
Camerette
Salotti
Complementi
Tavoli e sedie
Materassi
Usato
Promozioni
consigli utili 10/05/2008

1. lavelli
e’ sconsigliato l’uso di pagliette abrasive in quanto potrebbero graffiare le superfici.
2. piani cottura
Gli spartifiamma vanno lavati frequentemente avendo cura di eliminare le incrostazioni.
Nei piani dotati di accensione automatica e dispositivo di sicurezza, pulire accuratamente le candelette di accensione delle termocoppie.
Verificare che i fori di uscita del gas degli spartifiamma non siano ostruiti.
3. forni
ELETTRICO consente di ottenere una temperatura costante ed uniforme
GAS consente un riscaldamento più rapido e può raggiungere temperature di cottura intorno ai 250° - 270°.
MICROONDE vanta consumi notevolmente ridotti rispetto ai forni tradizionali perché cuoce rapidamente in modo uniforme e senza preriscaldare.
Non aprire il forno durante il preriscaldamento per non disperdere il calore. Spegnere il forno prima della fine cottura, i cibi continuano ugualmente a cuocere.
Per i forni a Microonde non utilizzare recipienti in metallo ma solo quelli trasparenti alle onde come vetro ceramica, porcellana, etc.
4. lavastoviglie
Far funzionare la lavastoviglie possibilmente a pieno carico per sfruttare al meglio la versatilità dei cestelli.
Utilizzare il ciclo intensivo solo nei casi in cui sia necessario o quando le stoviglie sono particolarmente sporche.
Usare il ciclo rapido o il programma economico solo quando ci sono poche stoviglie o se sono poco sporche.
Non eccedere con le dosi di detersivo consigliate dalle produttrici: non si lava meglio, si inquina di più.
In caso di lunghi periodi di inattività staccare collegamenti elettrici ed idrici, svuotare l’acqua residua e lasciare lo sportello leggermente aperto.
Effettuare di tanto in tanto dei lavaggi a vuoto sostituendo al detersivo delle polveri sgrassanti per evitare che la vasca interna formi delle macchie di calcare.
5. frigorifero
In caso di lunghi periodi di inattività: sbrinare il frigo, svuotarlo, pulirlo, staccare i collegamenti elettrici e lasciare lo sportello leggermente aperto
Controllare che le guarnizioni di gomma delle porte siano sempre in buono stato per permettere una chiusura adeguata. Nel caso risultino staccate o deteriorate occorre sostituirle.
Sbrinare il freezer non appena si forma un eccessivo strato di ghiaccio. Il ghiaccio fa da isolante e non permette un regolare scambio di freddo all’interno del surgelatore.
6. lavatrice
Se la lavatrice deve rimanere a lungo inattiva, staccare i collegamenti elettrici ed idraulici. Mantenere l’oblò leggermente aperto per evitare la formazione dei cattivi odori.
7. cappe
Utilizzare una cappa aspirante, collegata direttamente con l’esterno ad una canna fumaria dedicata.Non collegare la cappa ad una canna fumaria che ospita già altri scarichi di caldaie o camini.
I filtri antigrasso in fibra sintetica tipo usa e getta vanno cambiati ogni due mesi circa.

1. antine
· LEGNI E LACCATI : evitare l’uso di detersivi: è sufficiente un panno appena umido.
· LAMINATI : è sufficiente un panno umido o detergenti per superfici lavabili
2. piani di lavoro
· MARMI E GRANITI : molto delicati perché porosi; ogni volta che si rovescia qualcosa pulire subito.Per togliere le macchie più comuni (caffè, the o frutta), strofinare con impasto fluido di bicarbonato di sodio e acqua; lasciare agire, e pulire poi con una spugna bagnata. Per lucidare questi piani si può utilizzare cera per pavimenti diluita con acqua.
· LAMINATI : Utilizzare spugna e panni umidi. Le macchie di unto possono essere rimosse con un normale detergente per superfici lavabili.
3. lavelli
- per i lavelli INOX pulire le superfici con una spugna imbevuta di aceto tiepido o pasta di spagna;
- per i lavelli SINTETICI,SMALTATI E CERAMICA è sufficiente l’utilizzo del normale detersivo per i piatti.
4. piani cottura
- le parti in acciaio inox vanno risciacquate con acqua e asciugate con panno pulito e morbido o pelle di daino;
- le piastre elettriche vanno unte con un panno morbido con un poco d’olio quando sono ancora tiepide;
- le parti smaltate e le griglie vanno lavate con acqua e detergete per i piatti. Non utilizzare polveri abrasive.
5. forni
pulire il forno quando è ancora tiepido usando acqua calda e detersivo. Asciugare con cura. Si raccomanda inoltre di pulire il forno con frequenza.
Alcuni modelli sono comunque predisposti all’utilizzo di pannelli autopulenti che facilitano le operazioni di pulizia, o sono provvisti di pulizia pirolitica di serie.
6. lavastoviglie
contro il calcare usare il sale apposito o quello grosso da cucina. Controllare che il contenitore sia sempre pieno. Aggiungere sale ogni 10 lavaggi, o quando viene segnalato dall’apposita spia.
Ricordarsi di pulire periodicamente e con cura il filtro e le giranti. Le impurità e i depositi impediscono il regolare deflusso dell’acqua.
7. frigorifero
pulire gli interni con acqua tiepida e bicarbonato. Per togliere gli odori persistenti lasciare una ciotola di latte tiepido all’interno del frigo per qualche ora.
Togliere lo strato di polvere che si forma sulla serpentina nel retro del frigo.
8. lavatrice
pulire frequentemente il filtro dalle impurità come monete, bottoni o fili che a lungo andare potrebbero ostruire lo scarico dell’acqua. Tenere pulito il cassetto evitando che si formino delle incrostazioni.
Usare prodotti decalcificanti insieme al detersivo: evitano la formazione di depositi di calcare e riducono eventuali interventi di manutenzione.
9. cappe
Il filtro antigrasso in metallo va lavato ogni due mesi in lavastoviglie.



Tutte le news